Sarmato

Il comune di Sarmato nasce nel 1805 a seguito dell’introduzione del Ducato di Parma e Piacenza del Codice Napoleonico. Il primo sindaco alla francese (Maire) è Gaetano Zanetti, che resta in carica fino al crollo dell’Impero napoleonico nel 1814.

Anche lo stemma del comune di Sarmato richiama la presenza del suo principale tratto caratteristico: un vasto ed interessante complesso fortificato, ricordato nel 1376 come possesso del ghibellino Bartolomeo Seccamelica. Bellissimo il castello   probabilmente risalente al 1216.

A Sarmato si venera San Rocco. La storia di San Rocco, la sua Santità, le sue vicende in Sarmato si diffusero in tutta la cristianità ad opera dei pellegrini che qua sostavano. Nel paese sono conservate tuttora la fontana e la casa detta di San Rocco, lungo la linea delle risorgive, la chiesa e la grotta di S. Rocco. La presenza del Santo a Sarmato è certa, come è riconosciuto anche dalla più severa critica recente.

Oggi l'economia locale è variegata e poggia sulle industrie alimentari e conserviere, sull'agricoltura, sull'allevamento ed, infine, sull'artigianato.

Scheda attività

Persona da contattare Comune
Indirizzo viale Resistenza, 2, 29010 Sarmato
Telefono 0523.887827
Settore Proloco, Associazione, Ente Pubblico, Biblioteca
Attività svolte Mercato

Apertura settimanale

Lunedì dalle 07:00 alle 13:00

Dove siamo